A zonzo in auto a Miami Beach e Miami

car-in-miami-beach

Il mezzo più comodo e pratico per viaggiare in Florida è sicuramente l’auto, in quanto consente di gestire autonomamente i propri itinerari attraverso la regione, peraltro dotata di ottima viabilità.

Se avete intenzione di rimanere solamente a South Beach, la sconsigliamo invece, perchè sono costosi i parcheggi, fanno multe molto facilmente e in sostanza a piedi, in bici o con i rolley, potrete godere Miami Beach appieno senza stress.

girl-in-a-bike-in-miami-beach

Comunque, presso tutti gli aeroporti, in particolare quello Internazionale di Miami e in tutti i migliori alberghi sono presenti le principali agenzie di autonoleggio. A Miami Beach, c’è l’Avis in Collins Avenue a circa 30 minuti a piedi da Lincoln Road.

Diffidate di compagnie private piccole. Hanno prezzi migliori ma sono senza assistenza e la copertura assicurativa spesso è troppo limitata. Noi le sconsigliamo. Se vi è possibile è più economico prenotare l’autovettura dalla città in cui vivete.

Per non avere sorprese sulla carta di credito, consegnatela dopo aver fatto il pieno di benzina e premunitevi di farlo rilevare dall’addetto alla riconsegna. Se restituite l’auto all’aeroporto di Miami, cercate di arrivare con largo anticipo, ci sono migliaia di restituzioni ad ogni ora.

Tutte le compagnie aree offrono Shuttle gratuito alle partenze del Miami International Airport. Fate attenzione di scendere alla reception della vostra compagnia aerea. Chiedete assistenza al driver dello Shuttle.

Le strade sono ampie e ben tenute, incredibilmente diritte per la mancanza di rilievi, e formano un’eccellente rete di comunicazione attraverso tutto lo Stato.

miami-beach-highway

Si può distinguere facilmente tra semplici Highways superstrade statali indicate da numeri e Interstates, autostrade gratuite di grande comunicazione che collegano tra loro tutti gli Stati della Federazione.Quest’ultime sono indicate con un numero preceduto da I (per la Florida I-95, I- 75, I-10).

Strade di grande scorrimento sono la famosa Florida Turnpike (a pagamento) che collega trasversalmente il nord ed il sud dello Stato, passando nell’interno, e la Tamiami Trail (US 41, a pagamento) che taglia la punta meridionale della penisola da Miami a Naples e oltre, attraversando I’Everglades in un paesaggio di grande suggestione.

Queste specie di autostrade, si pagano sempre all’ingresso.

La US 1, forse una delle più belle al mondo, percorre longitudinalmente tutta la Florida costeggiando I’Atlantico, per giungere, con un percorso spettacolare sulI’oceano, fino a Key West, l’estremità più meridionale degli USA continentali.

Oltre questo punto c’è solo l’oceano e l’Isola di Cuba.

Per viaggiare in Florida è sufficiente la patente di guida di quasi tutti i paesi, compresi quelli Europei anche se, potrebbe risultare utile quella internazionale.

Le auto sono tutte dotate di cambio automatico. Non c’è il pedale della frizione. E estremamente utile, se non essenziale, munirsi di carte stradali sia dello Stato che delle città, in quanto può risultare difficile orientarsi a vista.

La segnaletica è decisamente meno chiara e completa di quella europea: i cartelli indicatori di direzione sono più piccoli ed in posizione non sempre ben visibile per chi guida.

traffic-in-miami

II traffico e generalmente scorrevole ma intenso, in prossimità di Miami e dei grossi centri urbani. I limiti di velocità sono di 55 mph (miglia orarie) sulle strade statali (circa 90 km/h), 55-65 mph sulle autostrade e sulla Turnpike, 30 mph nelle zone abitate e nelle città.

I limiti di velocità sono altamente tassativi: si consiglia vivamente di rispettarli in quanto il pattugliamento della polizia è molto attivo e le pene per i trasgressori piuttosto severe.

I distributori di benzina sono meno frequenti che in Europa, soprattutto sulle autostrade, per cui e consigliabile controllare sempre il livello del carburante. Si ricorda che la benzina, sempre senza piombo (unleaded), viene misurata, secondo l’uso anglosassone, in galloni (un galione = litri 3,785): un gallone costa circa $ 1,5.

Ai distributori ci si serve da soli, cosa non tanto semplice, anche perché le istruzioni sono solo in inglese e in spagnolo nella zona di Miami Beach: le prime volte conviene, specie se non si è pratici della lingua, farsi aiutare da qualcuno; il pagamento si fa in genere direttamente al gestore nelle cabine interne ai piccoli shop.

A zonzo in treno

Le linee ferroviarie gestite dall’Amtrak, collegano tra di loro tutte le principali città della Florida, con servizi rapidi ed efficienti, sempre in orario. La tessera “All aboard” una specie di abbonamento ferroviario a tempo, e estremamente conveniente per chi intenda viaggiare in treno attraverso lo Stato (si puo ottenere presso tutti gli uffici delI’Amtrak).

A zonzo In pullman

La Greyhound/Trailways collega tra di loro tutte le principali città della Florida ed anche molte località minori. Gli autobus sono confortevoli, affidabili e dotati di aria condizionata (per infor- mazioni ed orari contattare le varie sedi locali).

In aereo

I servizi aerei negli USA sono molto efficienti e frequenti, in relazione alla grande utenza dovuta alle distanze alI’interno del Paese. Tutte le principali città e cittadine della Florida sono dotate di aeroporto per collegamenti nazionali e locali assicurati dalle maggiori compagnie, come Delta, American Airlines, Continental, Northwest United, ecc.

Si ricorda che sui voli è proibito fumare. Assolutamente necessaria e consigliata la riconferma (anche telefonica) dei voli, sia locali che nazionali ed internazionali, almeno due giorni prima della partenza per evitare episodi di overbooking.

A zonzo a Miami e Miami Beach

La Grande Miami ricorda un pò l’immensa Los Angeles per l’estensione e per la congestione del traffico. L’auto è sicuramente il mezzo più comodo per visitare le zone più decentrate della metropoli ed i suoi dintorni.

Noi comunque sconsigliamo vivamente di girare in autovettura a Miami.

E’ necessario avere una carta dettagliata della città per potersi orientare nel gran numero di strade e highways che l’attraversano da nord a sud e da est ad ovest. Nell’insieme, con un minimo di pratica, è comunque abbastanza facile orientarsi: le avenues e le courts corrono da nord a sud, le streets, terraces e ways da est ad ovest, le roads sono invece diagonali, da nordovest a sudest.

Le strade sono generalmente numerate, alcune hanno anche un nome, altre mancano della designazione numerica, per esempio la Brickell Avenue e la Biscayne Boulevard.

La contea di Miami-Dade e la maggior parte delle sue località seguono il sistema di numerazione di Miami. Ampi viadotti (causeways) uniscono Miami alle isole antistanti. Nel centro della città è difficile parcheggiare, specialmente durante i giorni feriali, quando tutti gli uffici sono aperti: il parcheggio è sempre ad orario con parchimetro; vi sono poi molti parcheggi coperti, a silos o sotterranei (a pagamento): ed è assolutamente essenziale prendere nota del settore ed il piano in cui si parcheggia l’auto, in quanto è molto facile sbagliarsi e girare per ore senza trovarla.

Per il centro città e per chi preferisce evitare I’uso dell’auto esistono ottimi servizi di trasporto pubblico, gestiti dal Metro-Dade Transit Agency. Essi consistono in più di 450 autobus su 74 linee con circa 21 miglia di trasporto rapido sopraelevato.

Cercate comunque di farvi aiutare nelle prime volte, non è proprio facilissimo trovare il bus per dove è necessario andare.

metrorail-miami

Esiste anche la linea di Metrorail (treno rapido sopraelevato) che va da downtown Miami verso nord a Hialeah e verso sud, lungo la U.S. 1, con corse ogni 7 minuti nelle ore di punta e ogni 15-30 minuti nelle altre.

II Metromover compie due anelli intorno all’avveneristica downtown Miami a trenta metri di altezza, toccando tutti i maggiori hotel, uffici e centri commerciali che animano ii cuore della città.

II treno, completamente automatizzato, offre una suggestiva visione daII’alto del centro città, correndo in mezzo ai grattacieli e sopra le strade più importanti. Corse ogni 2 minuti circa. La consigliamo anche come scelta turistica.

II servizio di autobus pubblici invece, copre tutta l’area cittadina, con frequenze diverse. Le fermate sono indicate da cartelli blu e verdi che indicano anche i percorsi (puo essere utile procurarsi un orario sui percorsi che interessano).

taxi-in-miami beach

II servizio di taxi infine, pur essendo abbastanza efficiente e comodo (vi sono oltre 2000 auto pubbliche nell’intera contea di Dade), è piuttosto costoso; le auto sono dotate di tassametro e non è prevista alcuna sovrattassa per bagagli o passeggeri in più.

Si consiglia comunque di utilizzare i taxi il meno possibile, soprattutto se non si è ben pratici della viabilità, in quanto spesso tassisti cercano di approfittare della scarsa familiarità dei turisti con i percorsi cittadini, facendo giri dell’oca più lunghi del necessario.

Prendete sempre nota del codice identificativo del driver sul cruscotto di destra. Per favore, non abbandonate mai il taxi con bagagli all’interno per vedere alberghi, entrare in negozi o altro.

Vi sono poi a Miami e Miami Beach numerose compagnie che effettuano tours guidati in autobus attraverso i punti più interessanti della città: Old Town Trolley of Miami: tours di novanta minuti in Miami o Miami Beach con partenza dal Bayside Marketplace ogni mezz’ora, tra le 10 e le 16.

Vi è inoltre la possibilità di stupendi voli panoramici in elicottero della durata di otto minuti o più con la Gold Coast Helicopters, 15101 Biscayne Blvd., tel. 305/940-1009 (è consigliabile prenotare).

Dai docks di Bayside Marina partono tutti i giorni battelli che effettuano il giro della Biscayne Bay (durata circa due ore o più) e piccole crociere lungo la costa, mentre dai docks di Bayside Market Place partono battelli che compiono il tour del porto di Miami della durata di un’ora e mezzo circa.

Come in tutte le metropoli anche a Miami si verificano episodi di violenza e di teppismo, che peraltro si possono evitare cercando di ottemperare alle elementari norme di prudenza, come non avventurarsi in zone poco conosciute o ritenute a rischio, soprattutto di notte, non lasciare incustoditi (anche in auto) valori, denaro o attrezzature fotografiche, non sostare in luoghi troppo isolati, non accettare alcunché da persone sconosciute, preferibilmente viaggiare con poco denaro contante, preferendo traveller’s cheques e carta di credito. Mai tutte assieme in tasca.

Tenere sempre un comportamento vigile. Sconsigliamo Miami durante la notte.

Miami Beach è invece sicura in Ocean Drive, Collins Avenue e Washington Avenue tra la prima e Lincoln Road anche sino a tarda notte.

girls-in-miami-beach

Per favore, ragazze da sole sempre in taxi per tornare a casa la notte. Chiedete al driver di attendere sino a quando avete varcato il portone. E’ consigliabile avere con se sempre un cellulare.

Come più volte detto nelle nostre pagine, il numero per ogni emergenza è il 911.

InsideMiamiBeach.com, like no other.

Comments are closed.